Salussola ristagna sotto i duemila residenti oramai da due anni.

NOTIZIE - ATTUALITÀ
ma nel 2016 sono nati 17 bambini
Salussola 9 febbraio 2017 - (santa Apollonia) - Salussola ristagna sotto i duemila residenti oramai da due anni. Non c'è incremento demografico a Salussola, non c'è una linea di crescita, ma un lento declino che, da almeno due anni, ha portato il Comune sotto la soglia dei 2 mila residenti. Se la situazione Salussolese è comune a quella di Biella e a molti altri comuni Biellesi, non c'è comunque da rallegrarsi. Il lavoro non c'è più, e senza lavoro non c'è reddito e soldi da spendere. Solo chi ha i soldi e un lavoro può costruire o acquistare una casa. Se negli ultimi anni c'è stato un ricambio abitativo, in special modo nelle zone residenziali della prima collina, dove si è costruito, chi è venuto ad abitarci, oltre ad averne avuto la disponibilità, ha cercato la tranquillità e un ambiente salubre. Salussola offre natura, ma non molti servizi, ed in alcune realtà senza un mezzo di locomozione è quasi impossibile vivere. In altre zone, ci sono realtà abitative che necessitano di drastici interventi ristrutturativi, per cui le giovani famiglie appena costituite, ma senza un conto in banca, cercano residenza al di fuori del comune. I pochi immigrati si sono accontentati dell'esistente, in attesa o di andarsene o di ristrutturare la casa acquistata. Prospettive nel medio termine nessuna, future incerte. Nel 2016 la natalità è stata di ben 17 bambini, ma i morti sono stati 32, quasi il doppio delle nascite, ciò vuol dire che Salussola è un paese vecchio. L'anno del 2016 si è chiuso con una popolazione residente pari a 1.986 abitanti, in netta flessione rispetto ai 1.989 del 2015, ai  2.000 del 2014 e ai 2.011 del 2013.


blogger claudio.circolari[at]salussola.net