Discarica al Brianco: Un'inchiesta pubblica valuterà la fattibilità della discarica al Brianco


NOTIZIE - ATTUALITÀ
Salussola 8 marzo 2018 - Un'inchiesta pubblica valuterà la fattibilità della discarica al Brianco. Lo scorso 27 febbraio, presso gli uffici della provincia di Biella, si è tenuta una riunione dei servizi inerente alla domanda di costruire una discarica di amianto al Brianco,
nella quale la provincia, prima di trarre delle conclusioni, ha indicato volere procedere istituendo un'inchiesta pubblica. E' così iniziata la prima fase istruttoria di un'inchiesta pubblica, che dovrà concludersi con il diniego o il permesso, alla ditta Acqua & Sole, di impiantare una discarica di materiali da costruzione, in cemento amianto, in regione Brianco di Salussola. Il V.I.A., la valutazione di impatto ambientale, cioè il permesso che la Provincia di Biella dovrebbe siglare per consentire l'inizio dei lavori, sarà vincolato dalle conclusioni che emergeranno dal gruppo di lavoro, di esperti, indicato dalla Regione Piemonte, dalla Provincia di Biella e dal Comune di Salussola. Il giorno dopo la riunione, il 28 febbraio, la Provincia di Biella ha istituito l'inchiesta pubblica, nominando la prof.ssa Fulvia Chiampo a presidente dell'organismo collegiale, insieme agli esperti prof. Corrado Magnani, al prof. Giovanni Pietro Beretta e all'ing. Giorgio Schellino. La prof.ssa Fulvia Chiampo, docente di scienza applicata e tecnologia al Politecnico di Torino, è stata scelta dalla Provincia di Biella con assegnato il compito di presidente dell'organismo inquirente, e conduzione delle consultazioni relative alle osservazioni scritte, e fatte pervenire, dal Comune di Salussola e dal comitato antidiscarica  " Salussola Ambiente e Futuro ". Il prof. Corrado Magnani, docente presso l'Università del Piemonte Orientale di Vercelli, è un esperto epidemiologo, scelto dalla Provincia di Biella. Il prof. Giovanni Pietro Beretta, scelto dal Comune di Salussola, è un esperto, dottore geologo. L'ing. dott. Giorgio Schellino è un funzionario della Direzione Regionale Ambiente Governo e Tutela del Territorio, scelto dalla Regione Piemonte. L'inchiesta pubblica dovrà concludersi, e quindi emettere un giudizio, entro 90 giorno dal 28 febbraio 2018.

redazione[at]salussola.net